Da Castelnuovo Don Bosco al Colle Don Bosco

Questa variante offre un’alternativa alla seconda parte della Tappa 3, accorciandola sensibilmente.

Note tecniche

Partenza: Castelnuovo Don Bosco, piazza Dante (245 m)
Arrivo: Colle Don Bosco (245 m)
Lunghezza: 7,0 km
Dislivello: 80 m
Difficoltà: escursionistica, percorso inizialmente cittadino, con successiva leggera salita e tratto finale pianeggiante.
Ristoro: lasciata Castelnuovo non ci sono possibilità di ristoro
Acqua: a Castelnuovo Don Bosco (Casetta H2O in piazza Italia, fontanelle in via Monsignor Bertagna e in via Valdocco), Morialdo (Oasi spiritualità davanti alla Chiesa di San Pietro) e 3 fontanelle al Colle Don Bosco

Descrizione

Questa variante rappresenta la via più breve per il Colle Don Bosco, ma anche la meno bella. Abbandonata piazza Dante (G) in direzione Colle Don Bosco si prosegue sempre diritto percorrendo via San Giovanni, lasciando sulla destra la Cantina Sociale Terre dei Santi e sulla sinistra la stazione dei carabinieri. Poco oltre, un percorso pedonale protetto introduce in una grande rotonda. Qui, poco prima delle scuole, occorre attraversare, cambiando direzione con una deviazione a sinistra ad angolo retto, e percorrere un breve tratto asfaltato comune al Sentiero n. 101, prestando attenzione all’intenso traffico. Quindi, a circa 1 km dalla partenza, svoltare a destra su una carrareccia. Immediatamente dopo, al primo bivio, si abbandona il Sentiero n. 101 per salire a sinistra su un sentiero inizialmente malridotto e poi in migliori condizioni che conduce tra splendidi vigneti nei pressi delle Cascine Genevratto, Becci e Gavotto a sboccare infine (dopo aver percorso circa 1,8 km) sulla cosiddetta Strada del Papa, migliorata nel 1988 per la visita di Papa Giovanni Paolo II. Qui girare a destra e proseguire diritto su fondo asfaltato per 2,6 km fino a Morialdo (Chiesa di San Pietro con Oasi della spiritualità, Casa di San Domenico Savio), per poi giungere finalmente al Colle (H) dopo aver percorso ancora 1,5 km.

Mappa